Premio Marzotto 2017

News

Bambini, Ecommerce, Femminile, Medicina, Salute, StartUp

/ 20.11.2015

Premio Gaetano Marzotto: ecco i finalisti per il “Premio UniCredit Start Lab 2015”

In avvicinamento alla serata della finale il Premio Gaetano Marzotto, la più importante competition italiana dedicata al mondo delle startup e dell’innovazione, che mette in palio un montepremi di oltre 1 milione di euro, presenta le singole storie dei finalisti, ecco le ultime 4 realtà che si contenderanno il percorso di affiancamento e tutoring

Neuroriabilitazione, turismo kid friendly, e-bikes e medicina digitale: ecco i finalisti per il “Premio UniCredit Start Lab 2015”

 

BabyGuest (Milano), BikeeBike (Reggio Emilia), Zulu Medical (Treviso) e Neurogoggles (Palermo) insieme ad Amiko, ProXentia e Archon, saranno tra i finalisti protagonisti della serata di Premiazione il giorno 26 novembre 2015 a Milano presso UniCredit Pavilion

questo link la lista completa dei finalisti e qui la pagina dedicata alla serata finale di premiazione

 Twitter hashtag #premiomarzotto e #marzottostories

 

Milano, 20 Novembre 2015 – Sono sette le startup selezionate all’interno del “Premio Gaetano Marzotto 2015” per il premio UniCredit Start Lab, rivolto ad almeno una startup per ciascuna delle categorie Premio per l’impresa e Premio dall’idea all’impresa, e che prevede per i vincitori l’inserimento in percorsi di affiancamento per un valore totale di 150.000 mila euro.

Assieme ai sensori “smart” per farmaci di Amiko, ai test per il controllo qualità di ProXentia (candidati anche per la categoria “Premio dall’idea all’impresa”) ed ai droni per la videosorveglianza di Archon (candidato anche per la categoria “Premio per l’impresa”), si presentano infatti quattro realtà provenienti da tutta la Penisola con la mission di rivoluzionare i settori dell’automotive, del turismo, della medicina digitale e delle riabilitazione.

La startup vincitrice sarà affiancata da un mentor scelto tra professionisti, consulenti, imprenditori, partner di UniCredit sull’innovazione e da un “relationship manager” per seguire le esigenze bancarie, oltre a ricevere un accesso diretto alla Startup Academy e ad un programma di coaching dedicato.

Neuroteam” è una realtà palermitana che ha inventato una nuova idea di neuroriabilitazione per una vasta gamma di patologie: disturbi di attenzione in età evolutiva, demenza di Alzheimer, malattia di Parkinson, ictus cerebrale, trauma cranico.
Neurogoggles” sono occhiali collegati ad un software per dispositivi mobili. Essi inducono una distorsione nel campo visivo del paziente, per correggere la quale si attivano determinate zone cerebrali. Le aree cerebrali stimolate, e la conseguente funzione cognitiva potenziata, dipendono dal “serious game” in cui è simultaneamente coinvolto il paziente che indossa gli occhiali.

I fratelli Luca e Matteo Spaggiari da Reggio Emilia, tornano invece in patria dopo la vittoria all’Extreme Tech Challenge di Las Vegas come migliore innovazione nel campo automotive tra oltre 2000 progetti selezionati.
Il prototipo di Bikeebike, ormai prossimo alla versione di modello pre-industriale, si compone di un kit per convertire qualsiasi bicicletta esistente in una e-bike in pochi minuti, sviluppando tramite motore elettrico una potenza ed una coppia motrice capaci di rendere scalabile ogni salita e trasportabili ulteriori carichi oltre a quello del passeggero.

Da Milano all’Europa, il team di BabyGuest ha realizzato l’unica piattaforma professionale per il noleggio e l’acquisto di attrezzature per l’infanzia in grado di facilitare la vita dei genitori in viaggio con bimbi piccoli e qualificare tutti gli operatori del segmento turismo come kid friendly. BabyGuest, attiva da marzo 2015, consegna passeggini, culle, seggioloni pappa e auto, scaldabiberon e molto altro ancora in tutti i Paesi dell’Unione europea entro 48 ore.
Finora sono 49 tra alberghi e villaggi di fascia alta, 1.500 appartamenti serviti e 55 agenzie viaggi ad avere scelto BabyGuest quale partner ideale per il target famiglia. Con BabyGuest gli operatori turistici aumentano i guadagni, offrono un servizio innovativo e unico a livello internazionale e quel che più conta una hanno carta unica per fidelizzare la clientela.

Una scelta di vita, infine, è stata quella di Riccardo Furlanetto che ha deciso a 50 anni di diventare “startupper” seguendo l’intuizione di un sistema di trasmissione dati in tempo reale tra paziente, medico e strutture ospedaliere coinvolte in operazioni di emergenza.
Zulu Medical presenta il primo risultato del lavoro della propria squadra di sede a Treviso: un dispositivo medico – già riconosciuto a livello europeo – che permette ad esempio di inviare da un elisoccorso all’ospedale più vicino, dati di carattere biomedico (pressione, ECG, saturimetria) e ambientali (condizioni del paziente, cure somministrate). La vision per il prossimo futuro è quella di occuparsi della gestione dei pazienti cronici e non più solo in emergenza, fornendo una serie di dati storici e confrontabili che eviti ai pazienti il ricorso a visite ospedaliere di controllo, quando non necessarie.

 

  

Il Premio Gaetano Marzotto, promosso e ideato da Associazione Progetto Marzotto, ha durata decennale. Il Progetto Marzotto nasce per creare, attraverso una serie di azioni diversificate, un nuovo tessuto sociale (www.progettomarzotto.org), il Premio Gaetano Marzotto ne è un’appendice, con l’obiettivo di individuare e promuovere lo sviluppo di nuove idee imprenditoriali, in grado di rispondere a criteri di sostenibilità economico-finanziaria e generare al tempo stesso benefici concreti per il territorio italiano, in primis occupazionali.

Premio Gaetano Marzotto è un’iniziativa promossa da Associazione Progetto Marzotto
Con il patrocinio di

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
Presidenza del Consiglio, Agenzia per l’Italia Digitale 

Presidenza del Consiglio, Ministero dello Sviluppo Economico

CNA – Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa
CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane

Padiglione Italia Expo 2015
Unioncamere 


Con Italia Startup come main partner, CLN Group, Santex Rimar Group, Santa Margherita come partner per i Premi Corporate è realizzato in collaborazione con: UniCredit Start Lab, Fondazione CUOA, Jacobacci&Partners, Italian Angels for Growth, Startupbusiness.

Precedente

SCENT tra i 5 progetti in finale per il “Premio per l’impresa” 2015

Successivo

SCENT vince i 300mila euro del Premio Gaetano Marzotto 2015